Tasso di interesse legale allo 0,8% dal 1° Gennaio 2019

Il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 12.12.2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.291 del 15.12.2018 ha innalzato, a far tempo dal 1 Gennaio 2019, il tasso di interesse legale di cui all’art.1284 del Codice Civile dallo 0,3% allo 0,8% in ragione d’anno.

Tasso di interesse legale 2019: implicazioni

La nuova misura del tasso d’interesse ha riflessi sulla determinazione degli interessi dovuti dal contribuente in caso di ravvedimento operoso di cui all’articolo 13 del Decreto Legislativo numero 472 del 1997.

Ne consegue, che i contribuenti che intendano ravvedersi nel 2019 per violazioni intervenute durante il 2018 dovranno calcolare e poi sommare fra loro:

  • gli interessi calcolati al tasso legale dello 0,3% per il periodo che va dal giorno successivo alla data di mancato adempimento fino al 31 Dicembre 2018;
  • gli interessi calcolati al tasso legale dello 0,8% per il periodo che va dal 1 Gennaio 2019 alla data di regolarizzazione della violazione.

La variazione del tasso legale ha effetto anche in relazione alle sanzioni civili previste per l’omesso o ritardato versamento di contributi previdenziali e assistenziali, ai sensi dell’art. 116 della L. 23.12.2000 n. 388 (Finanziaria 2001).

Related Posts