Fatturazione Elettronica: ultime novità Gennaio 2019

A Novembre 2018, vi avevamo riassunto alcune news sulla fatturazione elettronica. A seguito delle modifiche al DL n. 119/2018, cosiddetto “Collegato alla Finanziaria 2019”, dalla Legge n.136/2018 di conversione dello stesso, vi segnaliamo in questo articolo alcune importanti novità in materia di IVA e fatturazione elettronica, valide da Gennaio 2019.

Fatturazione Elettronica da Gennaio 2019: le sanzioni

Si segnala che dal 1 Gennaio 2019 e fino al 30 Giugno 2019 la disciplina sanzionatoria in materia di emissione e trasmissione della fattura elettronica verrà prevista come segue:

  • non applicazione di sanzioni nel caso in cui la fattura elettronica venga emessa e trasmessa entro il termine della liquidazione periodica IVA relativa al momento di effettuazione dell’operazione. Ad esempio un contribuente mensile che effettua un’operazione il 5 Gennaio 2019 potrà emettere e trasmettere la fattura elettronica entro il 16 febbraio senza applicazione delle sanzioni. L’Iva di tale fattura concorrerà in ogni caso alla liquidazione del mese di Gennaio.
  • sanzioni ridotte dell’80% se la fattura elettronica è emessa e trasmessa entro il termine della liquidazione periodica IVA del periodo successivo. Tornando all’esempio di cui sopra lo stesso contribuente se, con il medesimo momento di effettuazione dell’operazione, emette la fattura entro il 16 marzo, pagherà le sanzioni nella misura del 20%. Come sopra evidenziato l’Iva di tale fattura concorrerà in ogni caso alla liquidazione del mese di Gennaio.

Si segnala che in sede di conversione del Dl 119/18 il sopraindicato regime sanzionatorio è applicabile per i contribuenti mensili fino al 30 Settembre 2019.

Fattura elettronica per i soggetti Regime Ex. Legge N.398/91

In sede di conversione del Dl 119/18 viene previsto che i soggetti che applicano il regime forfetario di cui alla Legge n.398/91 (associazioni sportive dilettantistiche, associazioni senza scopo di lucro e associazioni pro-loco, società sportive dilettantistiche senza scopo di lucro ecc.) che nel periodo di imposta precedente hanno conseguito proventi commerciali non superiori ad euro 65.000,00 sono esonerati dall’obbligo di emissione delle fatture elettroniche.

Qualora tale importo venga superato i predetti soggetti assicurano che la fattura sia emessa per loro conto dall’acquirente / committente soggetto passivo.

Fattura Elettronica Operatori Sanitari

In sede di conversione del Dl 119/18 viene previsto che, unicamente per l’anno 2019, i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria (STS) (iscritti all’albo dei medici chirurghi, odontoiatri, psicologi, veterinari, farmacie, strutture autorizzate sanitarie, ecc.) sono esonerati dall’obbligo di emissione delle fatture elettroniche limitatamente a quelle i cui dati sono inviati al Sistema Tessera Sanitaria (STS).

Related Posts