“Decreto dignità” – D.L. n.87/2018

In questo approfondimento le novità intercorse dal 14 luglio 2018, data di entrata in vigore del Decreto Legge n.87/2018, detto anche “Decreto Dignità”, in conseguenza della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale 13.07.2018, n. 161.

Recupero Iper Ammortamento (Art.7)

Viene subordinata l’applicazione dell’iper ammortamento alla condizione che i beni agevolabili siano destinati a strutture produttive situate in Italia.

In caso di cessione/delocalizzazione all’estero dei beni agevolati si verifica il disconoscimento dell’agevolazione pari alle maggiorazioni delle quote di ammortamento complessivamente dedotte in precedenza (senza sanzioni / interessi). Le predette disposizioni trovano applicazione per gli investimenti effettuati successivamente al 14.7.2018.

Il recupero del beneficio non trova applicazione in caso di sostituzione del bene agevolato con uno con caratteristiche tecnologiche analoghe o superiori e con attestazione del requisito dell’interconnessione.

Disposizioni in materia di spesometro (Art.11)

Viene previsto che l’invio relativo allo spesometro del terzo trimestre 2018 vada effettuato entro il 28.2.2019 anziché entro il 30.11.2018.

Inoltre, per i soggetti che optano per l’invio semestrale, i dati relativi al primo semestre dovranno essere inviati entro il 1.10.2018 mentre quelli relativi al secondo semestre, entro il 28.2.2019

Pertanto, per il 2018, il calendario dello spesometro è così individuato:

  • Spesometro 1 trimestre 2018 31.5.2018
  • Spesometro 2 trimestre 2018 1.10.2018
  • Spesometro 1 semestre 2018 (opzione) 1.10.2018
  • Spesometro 3 trimestre 2018 28.2.2019
  • Spesometro 4 trimestre 2018 28.2.2019
  • Spesometro 2 semestre 2018 (opzione) 28.2.2019

 

Split Payment (Art.12)

Viene previsto che, a decorrere dal giorno 14.7.2018, è soppresso l’obbligo della scissione di pagamento (cosiddetto split payment) per le fatture emesse nei confronti di Pubbliche Amministrazioni e soggetti assimilati da parte di prestatori di servizio relativamente a compensi soggetti a ritenuta di acconto (prestazioni professionali, agenti di commercio, mediatori e procacciatori d’affari).

Decreto Dignità e Società Sportive Dilettantistiche (Art.13)

Viene prevista la soppressione della disciplina delle società sportive dilettantistiche lucrative introdotta dalla Finanziaria 2018 e delle relative disposizioni agevolative.

Related Posts